Coppa Italia, Juve in versione HD: Dybala e Higuain stendono il Genoa

La Joya ritrova una maglia da titolare e torna a incidere nel match di Coppa Italia con il Genoa. Il Pipita invece chiude il discorso qualificazione: nei quarti di finale, i bianconeri affronteranno il Torino

Dybala e Higuain, protagonisti di serata

Torino, 20 dicembre 2017 – Missione centrata per la Juventus, che batte 2 a 0 il Genoa e vola ai quarti di finale di Coppa Italia, dove affronterà il Torino. Quella dell’Allianz Stadium ha il sapore della serata perfetta per la Vecchia Signora, che ritrova un Dybala nuovamente incisivo. La Joya timbra il cartellino con una rete da campione e un assist, quello finalizzato da Higuain, che diventa il primo giocatore bianconero ad andare a segno in questa stagione in tutte e tre le competizioni. Insomma, miglior viatico in avvicinamento della supersfida con la Roma di sabato non ci poteva essere, nonostante un secondo tempo difficile per Marchisio e compagni.

Juve-Genoa, rivivi la diretta

LA CRONACA – Allegri conferma le sensazioni della vigilia, cambiando otto undicesimi rispetto alla formazione titolare vista a Bologna. Madama si schiera con un 4-3-3, nel quale spicca l’inedito tridente offensivo tutto mancino Bernardeschi-Dybala-Douglas Costa. Oltre alla Joya, si rivedono dall’inizio anche i vari Lichtsteiner, Rugani, Sturaro, Marchisio e Bentancur. Senza un centravanti di peso, i campioni d’Italia hanno bisogno di qualche minuto di rodaggio per prendere le misure alla difesa del Genoa. Basti pensare che la prima palla gol bianconera arriva solo al 23′ e nasce da un contropiede innescato da Bentancur, portato avanti da Bernardeschi e concluso da Douglas Costa, che costringe Lamanna al gran intervento. Con il passare del tempo, il motore della Vecchia Signora sale di giri e i giocatori di casa cominciano ad assecondare i dettami tattici di Allegri, che chiede maggiori inserimenti in area. Douglas Costa premia per due volte i tagli di Bernardeschi e Dybala, ma i tentativi dei fantasisti juventini peccano di mira. Preciso e potente invece il sinistro su punizione di Bernardeschi, sul quale è determinante la risposta in angolo di Lamanna. Il vantaggio è nell’aria e a firmarlo ci pensa al 42′ l’uomo più atteso di serata: Dybala, favorito da un velo di Lichtsteiner, si libera del proprio marcatore e con il proprio mancino non lascia scampo a Lamanna, facendo schizzare in piedi panchina e tifosi bianconeri.

Gli uomini di Allegri però non perdono troppo tempo nei festeggiamenti e dopo un minuto vanno vicini al raddoppio, prima con un cross insidioso di Asamoah, respinto da Lamanna, poi con una deviazione ravvicinata di Sturaro, che chiude il primo tempo. In una ripresa in cui ci si aspetterebbe una Signora decisa ad archiviare in fretta il match, è invece il Genoa a premere in avvio. L’errore di Barzagli che rischia di regalare il pareggio a Centurion è il sentore di quanto succede da lì a poco. Dopo il fendente dalla distanza di Bentancur che sfiora il palo, sono gli ospiti a rendersi pericolosi con Galabinov, che nel giro di quattro minuti mette i brividi a Szczesny (fondamentale l’intervento del portiere polacco sulla prima conclusione della punta rossoblù). Scampato il pericolo, la Juve prova a ritrovare le giuste misure e Allegri sceglie di inserire Higuain. Una sicurezza il Pipita, che al 75′ mette in cassaforte il passaggio del turno con la rete del raddoppio. L’argentino, servito da Dybala, fulmina Lamanna con un destro angolatissimo da fuoriclasse. Eppure neanche il doppio vantaggio lascia tranquillo Allegri, che urla dalla panchina per richiamare all’attenzione i suoi. Il tecnico livornese sembra vederci giusto, perché all’81’ l’arbitro Marescaconcede un rigore al Grifone per un intervento a suo modo falloso di Asamoah nei confronti di Pellegri. Rossi è già pronto sul dischetto, ma il direttore di gara cambia la decisione aiutato dal Var. Finisce così 2 a 0 per la Juve, che il 3 gennaio se la vedrà con il Torino per l’accesso alle semifinali.

Coppa Italia, tabellone e risultati live

IL TABELLINO

Reti: 42′ Dybala (J), 76′ Higuain (J).

Juventus (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner (73′ Chiellini), Barzagli, Rugani, Asamoah; Marchisio, Bentancur, Sturaro; Douglas Costa (61′ Higuain), Dybala, Bernardeschi (86′ Matuidi). A disp. Pinsoglio, Loria, Benatia, Alex Sandro, Khedira, Pjanic, Pjaca. All. Allegri.

Genoa (3-5-2): Lamanna; Biraschi, Rossettini, Gentiletti; Lazovic (62′ Ricci), Omeonga, Cofie, Brlek, Laxalt; Centurion (72′ Pellegri), Galabinov (77′ Rossi). A disp. Landre, Palladini, Rodriguez, Salcedo Mora, Zima. All. Ballardini. Arbitro: Maresca.

Note: ammoniti Bentancur (J), Lichtsteiner (J), Gentiletti (G), Galabinov (G), Pellegri (G), Ricci (G).

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

This entry was posted in Maglie Calcio and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE