Fantacalcio: le probabili formazioni della 19ª giornata di Serie A

Higuain punta, dietro la Joya e Costa. Di Fra punta sul ceco dopo l’errore di Torino. Spalletti con Ranocchia, chance per Santon? Milan, Cutrone dal 1′. Napoli, Sarri con i ‘titolarissimi’

L’ultimo atto del girone di andata. L’ultimo ballo che porta via con sé il 2017. Venerdì e sabato si disputa la diciannovesima giornata del campionato di

Serie A. Si parte con l’anticipo del friday night tra Crotone e Napoli. La scorpacciata continua poi sabato a pranzo, con Fiorentina-Milan. Alle 15 altri sei incontri: la Roma prova a ripartire col Sassuolo, il Torino ospita il Genoa. Come aperitivo, un Inter-Lazio dai mille temi, prima dell’epilogo alle ore 20.45, con Verona-Juventus. Ecco le probabili formazioni che scenderanno in campo.

CROTONE-NAPOLI — Venerdì, ore 20.45
Crotone: I padroni di casa devono rinunciare ad Ajeti, ammonito contro la Lazio e squalificato. Cabrera, più di Simic, giocherà dal primo minuto, con Faraoni (favorito su Sampirisi) a destra. In avanti il tridente Trotta-Budimir-Stoian.
Napoli: Sarri ha pochi dubbi di formazione e l’assenza di Mario Rui – squalificato – gli “semplifica” le scelte sulle fasce. Hysaj sarà dirottato sulla sinistra, con a destra spazio per Maggio. Il tecnico azzurro verificherà in questi giorni le condizioni dei big dopo le festività. Davanti dovrebbe essere confermato il tridente classico, con Callejon-Mertens-Insigne.
FIORENTINA-MILAN — Sabato, ore 12.30
Fiorentina: Dopo i cinque cambi apportati nei quarti di finale persi contro la Lazio in Coppa Italia, Pioli potrebbe tornare a una formazione più simile a quella che ha affrontato il Cagliari. Babacar, dopo i gol dalla panchina, chiede una chance dal primo minuto anche in campionato, ma Simeone e Thereau restano i favoriti per una maglia dal 1′. Nel 4-3-3, Chiesa completa il tridente a destra. Dietro recupera Pezzella.
Milan: Dopo la vittoria in Coppa Italia contro l’Inter, gli scenari potrebbero cambiare. Gigio Donnarumma ha un fastidio all’inguine, ma Antonio Donnarumma (che ha giocato al posto di Storari che si è fermato nel riscaldamento) ha dimostrato di essere pronto. Possibile spazio dal 1′ per Cutrone (uomo del match contro l’Inter), con Kalinic che è da valutare dopo l’uscita prematura dal campo in Coppa Italia. Più Montolivo che Biglia in mezzo al campo. Calhanoglu aspetta una chance dal 1′.
ATALANTA-CAGLIARI — Sabato, ore 15.00
Atalanta: Problemi di abbondanza per Gasperini, che ha tutta la rosa a disposizione (a eccezione di Palomino). Dopo l’ingresso dalla panchina e il gol col Milan, si ricandida per un posto da titolare Ilicic, ma al momento De Roon è in vantaggio, con Cristante da fantasista. Dietro confermato il trio composto da Toloi-Caldara-Masiello.
Cagliari: In vista della gara con l’Atalanta, Lopez non può di certo sorridere. Joao Pedro è squalificato, Dessena continua il suo percorso riabilitativo. Ma è in generale il periodo di forma che preoccupa il tecnico, senza vittorie dal 19 novembre. In cabina di regia ritornerà Cigarini, mentre davanti spazio a Farias con Pavoletti. Faragò potrebbe ritornare titolare.
BENEVENTO-CHIEVO — Sabato, ore 15.00
Benevento: Ancora alla ricerca della prima vittoria, il Benevento cerca di onorare il più possibile un campionato avaro di soddisfazioni. De Zerbi punta sugli esterni: D’Alessandro e Ciciretti agiranno ai lati di Puscas. In difesa maglia da titolare per Di Chiara sulla fascia sinistra.
Chievo: Maran insiste con il solito 4-3-1-2: a centrocampo c’è Hetemaj, mentre nel centro-destra ecco Bastien. In difesa maglia da titolare per Gobbi. Davanti ballottaggio fra Pucciarelli e l’eterno Pellissier, con Inglese inamovibile.
BOLOGNA-UDINESE — Sabato, ore 15.00
Bologna: Dopo la rocambolesca vittoria contro il Chievo, Donadoni si concentra sull’ultima gara di questo 2017. Il tecnico rischia di dover ancora fare a meno di Palacio, che si è allenato a parte. Nessuno insidia Destro, reduce dalla doppietta del Bentegodi e ritornato agli antichi fasti. Krejci completa il tridente. In difesa più Mbaye di Torosidis. Nagy potrebbe essere preferito a Taider.
Udinese: Oddo cerca una “manita” di successi consecutivi per chiudere al meglio un dicembre da favola. Barak è ormai insostituibile a centrocampo, dove Fofana si gioca un posto con Behrami (in vantaggio lo svizzero). In attacco, l’unico sicuro è Lasagna, con De Paul che potrebbe giocare al suo fianco.
Patrik Schick, giocherà titolare contro il Sassuolo. ANSA

Patrik Schick, giocherà titolare contro il Sassuolo. ANSA

ROMA-SASSUOLO — Sabato, ore 15.00
Roma: Per rialzare la testa dopo la sconfitta di Torino, Di Francesco sembra intenzionato a puntare su Schick al posto di El Shaarawy, nonostante l’errore dell’ultimo minuto contro la Juventus. Contro la sua ex squadra, il tecnico potrà riabbracciare almeno in panchina Defrel, che ha recuperato dall’infortunio. Dietro confermati Manolas e Fazio, sugli esterni Florenzi e Kolarov. Un cambio anche a centrocampo, dove Strootman, apparso appannato, potrebbe riposare a favore di Pellegrini, vivace una volta entrato in campo allo Stadium.
Sassuolo: Difficile cambiare qualcosa per Iachini, dopo la vittoria a sorpresa contro l’Inter. Falcinelli ha ritrovato la via del gol e dovrebbe essere riconfermato a scapito di Matri. Il vero ballottaggio è il solito, sulla catena di destra, dove Lirola è insidiato da Gazzola.
SAMPDORIA-SPAL — Sabato, ore 15.00
Sampdoria: Cinque partite senza vittoria e un periodo di forma non eccellente. Giampaolo punta a chiudere un avvio di stagione che comunque ha regalato alla Sampdoria un buon inizio di campionato e anche qualche colpaccio. In avanti, ballottaggio fra Caprari e Zapata, con l’ex Pescara favorito sul colombiano, non al meglio. Alvarez out.
Spal: Il pareggio in rimonta contro il Torino infonde tranquillità e un briciolo di speranza alla squadra di Semplici, ancora alle prese con qualche acciacco. Davanti favoriti Floccari e Antenucci, con Paloschi in panchina. Dietro, potrebbe rientrare Felipe tra i titolari. A centrocampo, confermatissimo Viviani, artefice dell’avvio di rimonta contro i granata. Spazio anche per Schiattarella.
TORINO-GENOA — Sabato, ore 15.00
Torino: L’ennesimo infortunio di Belotti complica la vita a Mihajlovic, che col Genoa deve rinunciare anche a Ljajic. Spazio al tridente Iago-Niang-Berenguer. Dietro, fuori Lyanco, ritorna Burdisso al centro della difesa con N’Koulou. Squalificato Baselli, giocherà uno fra Obi e Acquah.
Genoa: Non è ancora il momento per Pepito Rossi. L’ex bomber della Fiorentina partirà ancora dalla panchina, così come Lapadula. A iniziare, in attacco, saranno ancora Taarabt e Pandev. A centrocampo il dubbio è Bertolacci, non al meglio. Se non gioca, c’è Brlek.
INTER-LAZIO — sabato, ore 18.00
Inter: È ancora emergenza difesa. Miranda e D’Ambrosio ai box complicano molto le scelte di Spalletti, che sarà costretto a rilanciare Ranocchia e valutare giorno per giorno sulle fasce, dove al momento Santon ha più chance di Nagatomo. Anche in campionato, le quotazioni di Cancelo sono in rialzo a destra. Per il resto, contro la Lazio, spazio ai titolarissimi per cercare di ritrovare la vittoria che in campionato manca da tre turni.
Lazio: L’unico neo della vittoria contro la Fiorentina in Coppa Italia è l’infortunio di Caicedo, che rischia di saltare la gara con l’Inter. Luis Alberto e Marusic, tenuti a riposo contro i viola, ritroveranno una maglia da titolare, così come Immobile. Salgono le quotazioni di Lulic, in gran spolvero e autore del gol vittoria.
VERONA-JUVENTUS — Sabato, ore 20.45
Verona: Molte assenze per la squadra di Pecchia, che sfida la Juve senza Cerci e Fares. In attacco, Kean, prodotto del vivaio bianconero, scalpita e si gioca il posto con Pazzini (è favorito l’ex Juve). Alle spalle della prima punta altro ballottaggio, tra Bessa e Valoti (favorito il secondo). Anche l’altro ex Caceres è a rischio, mentre non ci sarà Souprayen, bloccato da una lombalgia.
Miralem Pjanic, 27 anni, centrocampista della Juventus. GETTY IMAGES

Miralem Pjanic, 27 anni, centrocampista della Juventus. GETTY IMAGES

Juventus: Albero di Natale come a Napoli: è questo il diktat di Allegri in vista del match col Verona. Dybala e Douglas Costa saranno a supporto di Higuain, mentre a centrocampo non ci sarà Pjanic, fermato da un affaticamento al quadricipite della coscia destra. Al suo posto è pronto Marchisio. In porta Szczesny, a destra Lichtsteiner.
This entry was posted in Serie A and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *