Ballardini, rigore?arbitro doveva darlo

Tecnico Genoa soddisfatto nonostante 2-0, risposte da tutti

(ANSA) – TORINO, 20 DIC – Il Genoa esce dalla Coppa Italia, sconfitto 2-0 dalla Juventus, ma le indicazioni ottenute da mister Ballardini sono positive. “Tutti i ragazzi che giocano meno hanno confermato che posso fare affidamento su di loro. Nel primo tempo siamo stati troppo timidi, ma ho fatto i complimenti ai miei ragazzi”. La partita ha segnato il ritorno al calcio di Giuseppe Rossi, che nella ripresa ha fatto il suo debutto con la maglia del Genoa. “A me è piaciuto molto, è entrato con personalità – osserva Ballardini -. Ho visto la sua gamba rapida e armoniosa. Gli mancano allenamenti e minuti, ma questo arriverà col tempo”. Peccato per quel rigore concesso da Maresca e poi annullato dal Var. “Non ho visto le immagini del fallo di Asamoah, ma anche l’arbitro avrebbe dovuto darlo vedendo Rossi andare verso il dischetto col pallone in mano per battere il rigore…”.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Calcio, il Faventia punta ancora sui giovani: arriva l’ex Imola Frassineti

Pochi giorni dopo la fine del girone d’andata del campionato nazionale di Serie B la società manfreda ha annunciato il tesseramento dell’ex Imola C5 (Serie A) Alex Frassineti

Non finisce il mercato del Faventia. Pochi giorni dopo la fine del girone d’andata del campionato nazionale di Serie B la società manfreda ha annunciato il tesseramento dell’ex Imola C5 (Serie A) Alex Frassineti. Si tratta dell’ennesimo colpo in prospettiva futura, visto che il forte laterale offensivo è nato nel 1996 e sarà vincolato alla società faentina per altri due anni.

“Sono arrivato in un club di alto livello – sono le prime parole di Frassineti da giocatore del Faventia – e sono contento di potermi giocare questa possibilità in una società tanto ambiziosa ed organizzata. Quando sono stato contattato dal Faventia non ho saputo dire di no sia per quello che questa società rappresenta a livello nazionale sia perché è risaputo che qui i giovani sono tenuti in grande considerazione e lo staff è veramente competente e preparato”. Frassineti nonostante la giovane età già vanta 8 convocazioni in Serie A e 12 in Serie A2 e per questo motivo sarà a una pedina importante a disposizione di mister Castellani in Serie B e di mister Stranci in U19: “Personalmente non mi pongo obiettivi irrealizzabili, so che devo lavorare sodo per potermi guadagnare il posto in squadra, a cominciare dall’under 19, ed è giusto così. Nasco come laterale ma mi piace cercare la porta in un gioco offensivo e mi piace fare gol, chiaramente sono anche il primo che torna a difendere perché il bene della squadra viene prima di ogni altra cosa. Indossare questa maglia è veramente qualcosa di unico e spero di ripagare con delle prestazioni all’altezza la fiducia riposta in me”. Il giocatore, reduce da un infortunio di lieve entità, sarà arruolabile a partire dal 27 dicembre, quindi difficilmente prenderà parte alla gara di Coppa Italia in programma sabato pomeriggio contro il Cesena.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Lecce, con la Virtus Francavilla attento agli ex, Abruzzese su tutti

Nella prima giornata del girone di ritorno, in Serie C è derby salentino tra Lecce e Virtus. Alla prima di campionato fini 1-1, con la pari agguantato dai brindisini in pieno recupero.

virtus-francavilla

E’ ancora aperta la ferita inferta dall’ex di turno Giuseppe Abruzzese lo scorso campionato quando al 68° di testa trafigge Perucchini per il definitivo 2 a 1 per i brindisini condannando così la squadra salentina al calvario play-off. Fu sempre Abruzzese nel girone di andata del torneo in corso, al 93° a beffare ancora una volta il Lecce, agguantando un insperato 1 a 1 in zona “Cesarini”.

Non solo l’ex Abruzzese spicca tra i biancoazzurri ma ritroviamo anche Monaco e il flop  Agostinone quest’ultimo fortemente voluto da Pasquale Padalino e poi scaricato dalla società giallorossa alla prima favorevole occasione. La squadra di mister Liverani, battendo con un secco 2 a 0 i cugini baresi del Monopoli si laurea campione d’inverno a tre lunghezza dal Catania e addirittura a cinque dal Trapani. Per mantenere inalterato l’esiguo vantaggio sugli etnei, il Lecce non deve più compiere mezzi passi falsi incominciando dalla prossima sfida contro la Virtus Francavilla di mister Gaetano D’Agostino che andremo a conoscere nei dettagli. In porta, a posizionarsi tra i 7,32 metri, troviamo Mirko Albertazzi. Il calciatore emiliano, che si lega ai colori biancazzurri per il terzo anno consecutivo, nella stagione appena conclusa ha collezionato 30 presenze, risultando uno dei migliori portieri della Lega Pro con prestazioni decisive ed autorevoli.

Difesa

Il terzino destro, classe ’96 è Stefano Pino  le sue maggiori esperienze calcistiche sono da configurarsi tra le maglie della Sambenedettese e del Melfi. Il difensore centrale è Giuseppe Prestia, proveniente dall’Us Catanzaro 1929. Il difensore classe ’93, che si lega alla società biancazzurra con un contratto biennale, è cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Palermo. Ha collezionato notevoli presenze tra i professionisti con le maglie di Ascoli e Crotone in B, Parma in serie A ed esperienze nella massima serie rumena rispettivamente con Otelul Galati e Petrolul Ploiesti. Lo scorso anno ha militato tra le fila del Catanzaro in Lega Pro con oltre 35 presenze.  Altro difensore centrale, che il Lecce conosce benissimo soprattutto per i dispiaceri che ha inflitto ai giallorossi che per le gioie, è Giuseppe Abruzzese.

I suoi trascorsi parlano Lecce che nle 2014 passa a titolo definitivo sottoscrivendo un contratto di due anni e mezzo, valido fino al 2016. Per lui si tratta di un ritorno nel Salento. Con l’arrivo di Antonino Asta sulla panchina dei salentini viene messo ai margini della rosa. Viene reintegrato in rosa dal nuovo allenatore Piero Braglia subentrato in stagione ad Asta. Il 15 luglio 2016 passa a parametro zero alla Virtus Francavilla. Il terzino destro è  Alessandro Albertini mentre quello sinistro è l’ex Giuseppe Agostinone. L’esterno ex foggiano, nato il 06/04/1988, possiede un notevole palmarès, avendo disputato in carriera molti campionati tra i professionisti con le maglie di Foggia, Martina Franca, Pro Vercelli, Montichiari e Piacenza.

La mediana

Il centrale è Michael Ijemuan Folorunsho, calciatore italiano d’origini nigeriane, classe 1998. Cresciuto nel settore giovanile della A.S. Lazio, l’atleta l’anno scorso ha disputato il campionati degli Allievi nazionali e il campionato Primavera, stabilmente titolare e con la fascia di capitano al braccio. E’ stato convocato anche in prima squadra in occasione dei quarti di finale di Coppa Italia tra Lazio e Inter allo stadio “Meazza” di Milano. L’altro centrale risponde al nome di Gianmarco Monaco, proveniente dall’U.S. Lecce. Il centrocampista leccese classe ’96, è cresciuto nel settore giovanile della società giallorossa. Nel corso della sua carriera ha militato nel Foligno Calcio in D, ritornando nella scorsa stagione nuovamente in Salento. Sempre a centrocampo troviamo Giuseppe Sicurella. Il centrocampista siciliano classe 1994 ha salutato il Foggia dopo 4 stagioni e 13 presenze, con 3 gol, nell’ultimo campionato di Lega Pro vinto dai rossoneri di Stroppa. Si trasferisce alla corte di Gaetano D’Agostino in prestito secco per una stagione:

Il pacchetto offensivo

In avanti troviamo Giuseppe Madonia, proveniente dall’A.C.R. Messina Calcio. L’attaccante siciliano, nato il 14/03/1983, possiede un curriculum di tutto rispetto, avendo disputato svariati campionati tra i professionisti con le maglie di Pistoiese, Vibonese, Trapani, Catanzaro, Matera, Akragas e Messina in C ed un campionato sempre con la maglia del Trapani in serie B. Vanta oltre 360 presenze e più di 153 gol in carriera. Lo scorso anno ha militato tra le fila del Messina Calcio con cui ha collezionato 30 presenze, 5 reti in campionato, una di queste siglata al 90′ di Messina-Virtus Francavilla Calcio nella gara d’andata, e 3 in Coppa Italia. A coadiuvare Madonia c’è anche Andrea Saraniti. L’attaccante siciliano vanta numerose esperienze tra i professionisti in serie C con le maglie di Sorrento, Sangiustese e Vibonese. Lo scorso anno, con la società calabrese, ha realizzato 7 gol in campionato, siglando la rete del momentaneo pareggio nella gara d’andata proprio contro la Virtus Francavilla. Attenzione anche all’attaccante Simone Rossetti, emiliano classe ’97, che ha firmato con i felsinei un contratto triennale, nella stagione appena conclusa ha vestito la maglia del Mezzolara in serie D, collezionando 32 presenze e realizzando 12 gol.

Da tenere sott’occhio  Alessio Pasquale Viola, proveniente dal Taranto F.C. L’attaccante classe ’90, vanta numerose esperienze tra i professionisti con le casacche di Reggina in serie B, Foggia, Frosinone, Albinoleffe e Carpi in Lega Pro. Nella scorsa stagione ha militato nel Taranto, con cui ha collezionato oltre 31 presenze, 8 gol in campionato e 2 in Coppa Italia.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Zidane: “La tecnologia nel calcio non mi convince del tutto”

Il tecnico del Real Madrid, alla vigilia della semifinale del Mondiale per Club contro l’Al Jazira, parla anche del VAR: “La tecnologia è importante e può aiutare, dopodiché nei dettagli forse non mi piace qualcosa”.

“Var? La tecnologia è fatta per migliorare, questo è positivo. Dopodiché, nei dettagli, forse non mi piace qualcosa”. Così l’allenatore del Real Madrid, Zinedine Zidane, alla vigilia della semifinale del Mondiale per club contro l’Al Jazira, ad Abu Dhabi, secondo quanto riferisce la stampa spagnola. Poi un pensiero alla partita: “Prima di tutto, non è come l’anno scorso, c’è poca differenza di tempo ed è meglio per noi, ci alleniamo bene e stiamo bene”.

Se Cristiano Ronaldo è il miglior giocatore del mondo? “Tutti possono esprimere la loro opinione. Ho il meglio e lo ha mostrato con questa maglia. Sono felice di averlo”, ha commentato pensando al portoghese, fresco vincitore del quinto Pallone d’Oro in carriera. Se dovesse portare a casa il Mondiale per club, per i Blancos sarebbe il quinto titolo dell’anno: “Non penso che sia l’anno migliore del Real Madrid nella storia, perché è molto grande, ma questo ci motiva. Vogliamo tutti tornare con il trofeo ed è quello che proveremo a fare”. L’Al Jazira “cercherà di sfruttare le proprie opportunità. È la partita dell’anno per loro e sappiamo che sarà complicata”, ha concluso Zidane.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Calcio – Fabio Caserta avversario della Reggina. E quel sogno mai realizzato…

Nato a Melito Porto Salvo così come il suo collega Nunzio Zavettieri, Fabio Caserta affronta la Reggina, questa volta come tecnico della Juve Stabia. Una ottima carriera la sua, le migliori fortune in terra siciliana con le maglie di Catania e Palermo, ma anche Lecce, Atalanta, Cesena fino a chiudere gli ultimi quattro anni del suo lungo percorso con la squadra gialloblu, quella che oggi dirige dalla panchina. La sua prima esperienza tra i professionisti che fino al momento ha prodotto risultati accettabili.

Da calciatore non è riuscito a realizzare quello che era il sogno della sua vita, indossare la maglia della Reggina, pur essendo stato vicino in diverse circostanze sotto la presidenza di Lillo Foti.

“Firmerei il contratto anche senza conoscere la cifra dell’ingaggio pur di giocare nella mia città”, dirà più volte interpellato dai giornalisti reggini, un desiderio che purtroppo per lui e per i tifosi amaranto non si è mai realizzato. Il 30 ottobre del 2012 realizza anche una rete contro la Reggina.

Adesso con la Juve Stabia cerca punti pesanti per allontanarsi ulteriormente dalla zona medio bassa della classifica.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Spalletti: «Juventus-Inter? Avevo già la foto sul cellulare»

Spalletti: «Juventus-Inter? Avevo già la foto sul cellulare»

Il tecnico alla vigilia della sfida con il Pordenone: «Il post polemico? Devo difendere il lavoro della squadra. In Coppa Italia giocano Padelli, Ranocchia, Dalbert, Cancelo, Eder e Karamoh»

SULLO STESSO ARGOMENTO

LUNEDÌ 11 DICEMBRE 2017 15:11

MILANO – C’è ancora Juventus-Inter nei pensieri di Luciano Spalletti. Alla vigilia della sfida di Coppa Italia con il Pordenone, il tecnico torna sul big match dell’Allianz Stadium: «Non mi ha detto niente di nuovo, è come se fosse stata giocata una partita della quale avevo già una foto sul cellulare. Ha consolidato le certezze che ormai abbiamo e i punti sui quali dobbiamo lavorare. Questo ci permetterà di crescere ulteriormente. In quella partita abbiamo messo tutte e due le cose: le qualità e le cose da mettere a posto».

«FOGNE VUOTE ANCHE QUESTA SETTIMANA»

IL POST POLEMICO – «Il mio post di ieri? Molti non danno i giusti meriti a questi calciatori per quella che è la loro disponibilità, la professionalità, il lavoro che hanno sviluppato per questi colori, per questa maglia, la loro serietà – dice, riferendosi a quanto scritto ieri su Instagram (“Vedo molti dispiaciuti per questa prima sconfitta che tarda ad arrivare, come se pensassero che sia un incantesimo da spezzare per far tornare nuovamente il cigno un brutto anatroccolo”) – Devo difendere il lavoro della squadra, quando mi sento dire che ‘dipende dal palo, da quest’altro’,  Ma è un gioco, sono pieno di amici tifosi di altre squadre. Mi dicono ‘io non ce l’ho con te ma voglio che l’Inter perda’ e poi c’è chi ha detto che contro il Chievo non avremmo vinto e tenta ‘il colpo gobbo”. Qualche volta bisogna prendere posizione. Io sono dalla parte dei miei calciatori e se dite qualcosa contro di loro, esco fuori».

PORDENONE – Poi parole al miele verso il Pordenone: «Venendo qui i cartelli dicevano: attenzione pericolo Pordenone. Giocano bene al calcio, sono una società seria. Una squadra che va ad affrontare dal calcio minore una squadra di serie A si presenterà con un top player che fa Super di nome e Motivazione di cognome. Sarà una gara tra serpenti, loro i ramarri noi il Biscione».

LA FORMAZIONE – Spalletti anticipa anche chi giocherà in Coppa Italia: Padelli, Ranocchia, Dalbert, Cancelo, Eder e Karamoh. «Voglio vederli vogliosi di metterci qualcosa in più rispetto a quello che conosco io. Domani scenderanno in campo i giocatori che hanno giocato di meno ma la somma totale deve fare uguale Inter, se non farà questo andremo a crearci una vita difficile per il nostro futuro. Mi aspetto che qualcuno mi metta in difficoltà». 

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Pubblica un selfie col Messaggero Veneto e vinci una maglia di San Siro

Gli scatti saranno pubblicati su Facebook e quello con più like sarà il vincitore

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Calcio a 5 maschile, Aquile Molfetta poker alla seconda della classe e +12 dal Futsal Salapia

MOLFETTA – Le Aquile Molfetta di calcio a 5 maschile di padron Donato De Giglio asfaltano il Futsal Salapia  con il punteggio di 4-2, salendo a 43 punti, reti siglate da Teo, Di Benedetto e doppietta di El Orabi . I Biancorossi guidati da mister Rutigliani conquistano la quinta vittoria consecutiva dimostrando di non avere rivali sul rettangolo di gioco. Palapoli ancora inviolato fino ad ora, solo vittorie ed un solo un pareggio. Nel big match i padroni di casa dominano l’intero primo tempo senza mai rischiara, gestendo palla con tranquillità e personalità; secondo tempo in cui i molfettesi sono costretti a difendersi maggiormente visto il quinto di movimento degli avversari sul punteggio di 3-0. Per il big match della 16^ giornata, mister Rutigliani deve far a meno ancora dell’infortunato Murolo e delle non perfette condizioni di capitan Cirillo; quintetto iniziale composto da:Stasi, Gonzalez, El Orabi, Di Benedetto,Teo.Primi sussulti sono targati Aquile Molfetta, dopo i primi tentativi di Teo e Gonzalez, padroni di casa si portano subito in vantaggio al 3’ con El Orabi, assist perfetto di Teo. Dopo due giri di lancetta Salapia prova a reagire, invano, da calcio di punizione. Aquile Molfetta trovano subito dopo il raddoppio all’11’ con Teo che insacca con gran freddezza. 13’ ancora i biancorossi che spingono sull’acceleratore ottenendo un azione spettacolare tra il nuovo acquisto Bellaver e Marturano che d’un soffio non triplica il vantaggio. Futsal Salapia,prova a reagire, prima con Romero Amaro Ivan ma Stasi non si fa sorprendere e salva tutto e  subito dopo con Dinuzzi , palla fuori d’un soffio.  26’ azione in contropiede dei molfettesi non concretizzata in maniera positiva con Juanka Perez che ruba palla ed attraversa tutto d’un fiato il terreno di gioco cercando la rete.  Nell’ultimo minuto di  recupero, sesto fallo commesso per i biancorossi,  Tiritiello si presenta sul dischetto ma Stasi è super e salva punteggio e porta; finale della prima frazione 2-0.Ripresa di gioco dove i molfettesi continuano a gestire palla e nei momenti opportuno tentano la conclusione: 1’ Bellaver tiro sopra la traversa, 3’ Giannino non si fa sorprendere sulla conclusione di Di Benedetto. Lo stesso “ mastino” in maglia biancorossa porta il punteggio sul 3-0 al 6’, siglando la sua 13^ rete personale. Dopo aver subito il terzo goal mister Devecchio si gioca subito la carta del quinto di movimento, la maglia con buco viene indossata da Ricco e proprio quest’ultimo riapre il match al 9’. 13’ Romero Amaro German sigla la rete del 3-2. Futsal Salapia prova a pareggiare ma al 20’ coglie la traversa. Molfettesi si difendono in maniera ordinata e quando ripartono provano a chiudere definitivamente il match, ma la fortuna non è dalla loro parte ed i tentativi di Teo e Di Benedetto non vengono concretizzati. Stasi è in giornata e salva ancora sui tentativi di Romero Amaro Ivan; nel terzo minuto di recupero, Teo da banda sinistra semina il panico e serve un assist spettacolare per El Orabi che non sbaglia siglando la sua doppietta di giornata.I ragazzi di mister Rutigliani hanno lottato su tutti i palloni per l’intera gara senza risparmiarsi, dimostrando grinta e qualità. Prossimo impegno, trasferta in quel di Castellaneta per la 17^ giornata di campionato, contro il Futsal Castellaneta, sabato 16 dicembre h.16.00.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Calcio, Promozione: il Campomorone è più forte dell’inferiorità numerica, Taggia a bocca asciutta

CAMPOMORONE 2

TAGGIA 0

RETI: 12′ Bruzzone, 91′ Minardi (Campomorone)

CAMPOMORONE: Canciani, Gattulli, Stabile, Giuliana, Galluccio, Fabris, Bruzzone (95′ Parodi), Cappellano, Salas (86′ Minardi), Gaspari, Perdelli (52′ Musso)- All. Pirovano

TAGGIA: Ventrice, Ambesi, Gallo, Moraglio (95′ Pesco), Baracco (55′ Rosso), Raguseo, Mangione, Leggio (75′ Garino), Rovella, Cuneo, Prunecchi (73′ Guitar)- All. Luci

ARBITRO: Calzolari Stefano di Albenga

Note: Espulsione diretta al minuto 47′ per Gattulli del Campomorone. Espulsione diretta al minuto 96′ per Parodi del Campomorone.

 

 

Cronaca. L’armata del Taggia sbatte contro il muro genovese del Campomorone che nonostante finisca in doppia inferiorità numerica riesce ad imporsi con una vittoria tonda grazie a due scoccate di ottima qualità. Infatti, come si dice in questi casi “pronti partenza e via” che la più grande occasione dopo 13′ minuti la creano proprio i biancocelesti di Pirovano, sugli sviluppi di un corner insidioso calciato da Cappellano che arriva il tap-in vincente di Bruzzone sotto porta per il sorpasso momentaneo. Così da lì in avanti sarà un primo parziale teso caratterizzato da numerose scintille e proteste da ambo le parti, fino all’ascesa in campo in maniera leggermente più concreta rispetto all’inizio da parte di un’intramontabile Prunecchi che impegna Canciani con un tiro debole dalla distanza. Quando arriviamo al minuto 45+2 si materializza il primo caso di cronaca arbitrale, con l’espulsione ai danni di Gattulli reputato fallo da ultimo uomo proprio dal diretto di gara Calzoalri di Albenga, su Rovella lanciato a pochi passi dall’area di rigore in solitaria; la punizione che ne seguirà nuovamente di Prunecchi non sarà diversa dall’esito precedente.

Secondo Tempo. I giocatori con la maglia fluo del Taggia ripartono da dove avevano concluso il primo parziale, sempre facendosi pericolosi sull’asse Rovella-Prunecchi, ma il bomber ospite grazie ancora una volta incredibilmente Canciani. Dopo una serie di attacchi misti da parte del Campomorone, si scaglia sul rettangolo di gioco come fosse un fulmine a ciel sereno la grande botta a giro lasciata partire da Mangione Stefano che impegna agli straordinari l’estremo difensore casalingo Canciani con un balzo felino per allontanare i fantasmi dell’eventuale pareggio. il finale sarà un monologo bianco-celeste, ricordando sempre l’inferiorità numerica per tutto il tempo, tralasciando ciò, arriveranno due grandi occasioni creata dalle loro punte: La prima passando dai piedi del gigante Salas che a tu per tu con Ventrice spara addosso a quest’ultimo, subito dopo, è questa volta vuol’essere veramente il tentativo giusto, capita al subentrato Minardi che a tu per tu con il solito Ventrice spara una fucilata in rete per il raddoppio che chiude definitivamente il match. Da registrare nel finale una seconda espulsione diretta nelle fila del Campomorone, sta volta ai danni di un appena entrato in campo Matteo Parodi. Nonostante ciò può sorridere e far festa mister Pirovano che vince ancora una volta uno scontro diretto, rimanendo in corsa per le zone alte della classifica e mantenendo a debita distanza proprio il Taggia di Luci.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Lazio, goditi il tuo Caicedo: “Noi più forti della Var”

L’ecuadoriano ha segnato la sua prima rete in Serie A (pesantissima) a Marassi. “Contento per la prima rete e per la squadra. La tecnologia non è calcio”. E poi c’è la dedica alla sua Maria…

Che Felipe Caicedo e il gol non siano grandissimi amici si è capito dalla dinamica che ha portato l’ecuadoriano a segnare il suo primo gol in Serie A, con l’attaccante che prima si disinteressa dell’azione pensando erroneamente di essere in fuorigioco e poi insacca raccogliendo la corta respinta di Viviano. Ma la sua è una rete pesantissima e permette alla Lazio di strappare i 3 punti a Marassi e di rilanciarsi nella corsa Champions, considerando che deve anche giocare il recupero con l’Udinese, in programma a fine gennaio (leggi qui la classifica). E se Caicedo ha segnato un gol casuale, questa Lazio non ha nulla di casuale. E nemmeno lui, prima punta potente e completamente diversa da Immobile.
GIOIA — Ne l post partita l’ecuadoriano ha stemperato la gioia tornando a criticare la Var, come già fece con un tweet: “Per me non è calcio. Siamo stati più forti della Var e sono contento per il gol. Avevamo fame di vincere, di tornare la squadra che voleva vincerle tutte. E l’esultanza col cuore? Per la mia famiglia e mia moglie”.
FELIPE — Inzaghi lo ha sempre detto, fin dall’arrivo dell’ex Espanyol in Italia: “Lui e Immobile insieme? Si può fare”. Già, e si è fatto. In Europa League si sono divisi i gol con lo Zulte e a Nizza Felipe ha fatto il fenomeno contro Balotelli. Caicedo, che aveva già fatto impazzire i tifosi laziali grazie alle foto della bella compagna Maria Garcia su Instagram, ora li sta convincendo appieno anche in campo.
Maria Garcia, la moglie di Caicedo Instagram

Maria Garcia, la moglie di Caicedo Instagram

ESPA-NO — Eppure nelle ultime stagioni Caicedo non è mai arrivato in doppia cifra. Con l’Espanyol ne ha segnati 19 in 3 stagioni: 9 nella prima, 8 nella seconda e soltanto due nell’ultima, prima di passare alla Lazio. Di lui ci si ricorda per una super notte al Madrigal (3-0 al Villareal con doppietta). È stato anche una meteora del Manchester City di Hughes, segnando 4 gol nel 2008-09 (con doppietta all’Hull City e qualche altra rete in Coppa Uefa). Soltanto una volta, in tanti anni di carriera, è riuscito a superare le 10 marcature: furono 13 nel 2010-11, quando vestiva la maglia del Levante. Gli stessi di Pablo Daniel Osvaldo che indossava quella dell’Espanyol. Valsero la salvezza e la chiamata della Lokomotiv Mosca.
NEYMAR, GUARDAMI! — Ma in Nazionale è tutta un’altra cosa: nelle qualificazioni al Mondiale di Russia 2018 l’Ecuador non ce l’ha fatta, ma Felipe ha “matato” tutti. È partito con un gol all’Argentina a Buenos Aires (2-0 per l’Ecuador) e ha chiuso a 7 reti. Peggio solo di Cavani (10), esattamente come Messi e Sanchez. Uno in più di Neymar, che andrà in Russia col Brasile, ma nella classifica cannonieri è rimasto dietro a Felipe.
Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.
Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment