Calcio, Promozione: il Campomorone è più forte dell’inferiorità numerica, Taggia a bocca asciutta

CAMPOMORONE 2

TAGGIA 0

RETI: 12′ Bruzzone, 91′ Minardi (Campomorone)

CAMPOMORONE: Canciani, Gattulli, Stabile, Giuliana, Galluccio, Fabris, Bruzzone (95′ Parodi), Cappellano, Salas (86′ Minardi), Gaspari, Perdelli (52′ Musso)- All. Pirovano

TAGGIA: Ventrice, Ambesi, Gallo, Moraglio (95′ Pesco), Baracco (55′ Rosso), Raguseo, Mangione, Leggio (75′ Garino), Rovella, Cuneo, Prunecchi (73′ Guitar)- All. Luci

ARBITRO: Calzolari Stefano di Albenga

Note: Espulsione diretta al minuto 47′ per Gattulli del Campomorone. Espulsione diretta al minuto 96′ per Parodi del Campomorone.

 

 

Cronaca. L’armata del Taggia sbatte contro il muro genovese del Campomorone che nonostante finisca in doppia inferiorità numerica riesce ad imporsi con una vittoria tonda grazie a due scoccate di ottima qualità. Infatti, come si dice in questi casi “pronti partenza e via” che la più grande occasione dopo 13′ minuti la creano proprio i biancocelesti di Pirovano, sugli sviluppi di un corner insidioso calciato da Cappellano che arriva il tap-in vincente di Bruzzone sotto porta per il sorpasso momentaneo. Così da lì in avanti sarà un primo parziale teso caratterizzato da numerose scintille e proteste da ambo le parti, fino all’ascesa in campo in maniera leggermente più concreta rispetto all’inizio da parte di un’intramontabile Prunecchi che impegna Canciani con un tiro debole dalla distanza. Quando arriviamo al minuto 45+2 si materializza il primo caso di cronaca arbitrale, con l’espulsione ai danni di Gattulli reputato fallo da ultimo uomo proprio dal diretto di gara Calzoalri di Albenga, su Rovella lanciato a pochi passi dall’area di rigore in solitaria; la punizione che ne seguirà nuovamente di Prunecchi non sarà diversa dall’esito precedente.

Secondo Tempo. I giocatori con la maglia fluo del Taggia ripartono da dove avevano concluso il primo parziale, sempre facendosi pericolosi sull’asse Rovella-Prunecchi, ma il bomber ospite grazie ancora una volta incredibilmente Canciani. Dopo una serie di attacchi misti da parte del Campomorone, si scaglia sul rettangolo di gioco come fosse un fulmine a ciel sereno la grande botta a giro lasciata partire da Mangione Stefano che impegna agli straordinari l’estremo difensore casalingo Canciani con un balzo felino per allontanare i fantasmi dell’eventuale pareggio. il finale sarà un monologo bianco-celeste, ricordando sempre l’inferiorità numerica per tutto il tempo, tralasciando ciò, arriveranno due grandi occasioni creata dalle loro punte: La prima passando dai piedi del gigante Salas che a tu per tu con Ventrice spara addosso a quest’ultimo, subito dopo, è questa volta vuol’essere veramente il tentativo giusto, capita al subentrato Minardi che a tu per tu con il solito Ventrice spara una fucilata in rete per il raddoppio che chiude definitivamente il match. Da registrare nel finale una seconda espulsione diretta nelle fila del Campomorone, sta volta ai danni di un appena entrato in campo Matteo Parodi. Nonostante ciò può sorridere e far festa mister Pirovano che vince ancora una volta uno scontro diretto, rimanendo in corsa per le zone alte della classifica e mantenendo a debita distanza proprio il Taggia di Luci.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

This entry was posted in Maglie Calcio Poco Prezzo and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *