Mondiali 2018, Egitto-Uruguay: data e orario

Egitto-Uruguay è la seconda partita dei Mondiali 2018 e si gioca venerdì 15 giugno 2018 alle 14 italiane. Questi dunque data e orario di un match molto importante per il cammino di queste due squadre nel girone A, quello che annovera anche i padroni di casa della Russia e l’Arabia Saudita. Si scende in campo allo Stadio Centrale di Ekaterinburg,unica città tra le sedi a non trovarsi nella Russia europea. L’incontro è in programma dunque nella location più a oriente del paese, ed è da qui che passano le speranze e le ambizioni di Egitto e Uruguay, alla caccia dei primi tre punti per vedere più da vicino gli ottavi di finale.

IL RITORNO DEI FARAONI – L’Egitto è alla sua terza partecipazione a un Mondiale, la prima dai tempi di Italia 1990 per i Faraoni. La selezione è allenata da una vecchia conoscenza della Serie A come Hector Cuper, che ha guidato Salah e compagni verso il primo posto nel proprio girone eliminatorio della CAF. Dopo il secondo posto nella Coppa d’Africa 2017, per gli africani è tempo di alzare l’asticella: in Russia scende in campo una generazione di buoni giocatori, come il già citato esterno del Liverpool, leader tecnico di questa squadra, ma anche Elneny dell’Arsenal e Hassan, centrocampista di qualità del Kasımpaşa con la particolarità di essere meglio noto come Trezeguet.

URUGUAY FAVORITO – Avere la meglio dell’Uruguay, però, non sarà facile per loro. La Celeste, guidata per il dodicesimo anno consecutivo da Oscar Tabarez, è la favorita per quanto riguarda questo girone. I sudamericani si sono qualificati per il Mondiale all’ultimo respiro, ma come sempre cercheranno di arrivare fino in fondo. Tredicesima partecipazione complessiva per questa Nazionale, che nel 1930 e nel 1950 ha alzato al cielo la coppa del mondo. A un attacco devastante, con gli scatenati Edinson Cavani e Luis Suarez, fa da contraltare un centrocampo davvero povero di talenti: gli unici due a giocare in Europa sono Vecino e Laxalt, entrambi in Serie A con le maglie di Inter e Genoa. Ben fornito e affidabile, invece, il reparto difensivo, con giocatori del calibro di Godin, Maxi Pereira e Gimenez.

I PRECEDENTI – Un solo precedente tra Egitto e Uruguay, un’amichevole disputata nel 2006 ad Alessandria d’Egitto che si è conclusa con una vittoria per 0-2 degli ospiti: a segno un all’epoca giovane Godìn, raddoppio frutto di un autogol sfortunato di El Saka. Quello che va in scena allo Stadio Centrale di Ekaterinburg venerdì 15 giugno 2017 alle ore 14 (fuso orario italiano) è dunque il secondo incrocio tra queste due squadre, ma stavolta in palio ci sarà una bella fetta di qualificazione agli ottavi dei Mondiali 2018 in Russia.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , , | Leave a comment

Calcio: L’Olimpico di Roma diventa granata

Il Tprino vola nei quarti di Coppa Italia. A segno De Silvestri nel primo tempo e il baby Edera nella ripresa, sofferenze nel finale dopo la rete di Schick. Ma Milinkovic-Savic (che aveva parato un rigore a Dzeko) abbassa la saracinesca

L’Olimpico di Roma si conferma terra di conquista per il Toro. Nove giorni dopo la vittoria per 3-1 contro la Lazio in campionato, i granata (per l’occasione in maglia bianca) battono a domicilio anche la Roma e volano nei quarti di Coppa Italia, con la prospettiva di giocare un derby contro la Juve subito dopo il Capodanno finalmente diverso da quelli degli ultimi anni.

I granata hanno giocato con l’ardore e il coraggio di chi non si rassegnava al ruolo di vittima sacrificale, portando a casa vittoria e qualificazione grazie alle reti di De Silvestri nel primo tempo e al bis del baby Edera nella ripresa, che aveva già segnato contro la Lazio una settimana fa. I compagni hanno fatto così un bellissimo regalo di compleanno a capitan Belotti (24 anni, auguri), dimostrando di saper soffrire nel finale, quando la Roma ha trovato il 2-1 con Schick. Prima e dopo, però, il gigante serbo Milinkovic-Savic ha abbassato la saracinesca, segnalandosi anche per il rigore parato a Dzeko e quando non ci sono arrivati i suoi guantoni, in due occasioni lo hanno salvato i legni.

Numerose sono state però anche le occasioni del Toro, che alla fine non ha rubato nulla sbancando l’Olimpico, a conferma che i granata, quando indovinano la serata sono in grado di far male anche alle avversarie più quotate del campionato. E ora testa non alla Juve, ma alla Spal, avversaria sabato in campionato in una sfida delicatissima nella corsa ad un piazzamento europeo.

 

Cronaca. All’Olimpico di Roma sono tantissimi gli spazi vuoti in un pomeriggio infrasettimanale (e con la diretta tv), a conferma che la Coppa Italia con questa formula non riesce ad accendere l’interesse del pubblico. Tra i giallorossi padroni di casa tante le seconde linee in campo, ad iniziare dal portiere Skorupski, mentre il tridente offensivo è composto da El Shaarawy, Schick e Under, il Toro risponde con la formazione che si era palesata alla vigilia, con Milinkovic-Savic tra i pali, ma tanti big in campo e in avanti Niang e il baby Edera a sostenere capitan Belotti. Proprio il Gallo, dopo una prima occasione creata da Niang, chiama il portiere Skorupski ad un doppio intervento al 3’, a conferma di una partenza volitiva da parte della formazione di Mihajlovic.

Il Toro continua a macinare gioco, anche se fatica ad arrivare dentro i sedici metri, se si eccettua una incursione di Molinaro, ben imbeccato da un vivace Niang, ma al 23’ i granata vanno ad uno passo dal vantaggio: sugli sviluppi di un calcio di punizione, il colpo di testa di De Silvestri costringe Skorupski a salvarsi con un balzo felino. Pochi minuti dopo arriva la risposta della Roma, con la traversa che salva Milinkovic-Savic sulla sventola dalla distanza di El Shaarawy, la formazione di Eusebio Di Francesco insiste e con Emerson Palmieri prima e Under poi non trova la porta al termine di belle azioni manovrate. Nel momento migliore dei giallorossi, però, un contropiede del Toro potrebbe fare male, ma Niang perde l’attimo fuggente e consente alla difesa di salvarsi in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, però, arriva l’1-0 granata al minuto 38: Skorupski dice di no al colpo di testa di Belotti, ma non può nulla sul successivo tap in di De Silvestri.

La Roma potrebbe trovare quasi subito il pareggio, ma Milinkovic-Savic è attento sulla conclusione bassa di Under, mentre in avvio di ripresa è ancora il solito El Shaarawy a rendersi pericoloso, trovando la pronta risposta del portiere di riserva del Torino, che sfodera un gran riflesso per dire di no alla zampata dell’ex milanista. I granata sono bravissimi a raccogliersi tutti a protezione della loro porta, senza però rinunciare a ripartire e al quarto d’ora vanno vicinissimi al raddoppio, ma Acquah sbaglia la misura dell’ultimo tocco per Edera, che deve allargarsi e di destro mette alto da posizione favorevole. Di Francesco fa ricorso alla sua panchina ricca di campioni e a mezz’ora dalla fine si affida a Perotti, che rimpiazza il deludente Under, con l’ex genoano che testa subito i riflessi di Milinkovic-Savic, bravo anche al 19’ su Gerson, mentre è il palo che lo salva poco dopo sul colpo di testa di Schick da due passi.

Poi scocca l’ora di Pellegrini, in campo al posto di Gerson, mentre Mihajlovic opera il primo cambio solo ad un quarto d’ora dal 90’, quando Berenguer entra al posto di un Niang convincente nel primo tempo ma spentosi alla distanza. E proprio dai piedi dello spagnolo nasce il cross che il giovane Edera trasforma nel 2-0, confermando che lo stadio Olimpico è il suo portafortuna. Quando vittoria e qualificazione sembrano in ghiaccio, Moretti commette fallo da rigore su Schick e la Roma ha la possibilità di accorciare le distanze dal dischetto, ma Milinkovic-Savic ipnotizza Dzeko con un gran balzo alla sua destra. La porta granata resta involata fino a cinque minuti dalla fine, quando Schick risolve con un rasoterra un’azione tambureggiante, riaccendendo le speranze dei suoi: il Toro soffre nel contenere le ultime sfuriate giallorosse, Milinkovic-Savic abbassa la saracinesca su Dzeko, che al 90’ manda alto da buona posizione, in contropiede il nuovo entrato Rincon si divora persino il terzo gol, ma c’è da sudare fino al 94’ e all’ultima conclusione di Schick. Il 2-1 resiste e i granata si regalano un quarto di Coppa Italia che mancava dal lontano 2009.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Juve, Bernardeschi titolare col Genoa. La scalata al posto di titolare continua

L’ex viola sarà nell’undici di partenza per la quarta volta in stagione (e in due occasioni ha pure segnato). Partita dopo partita sta scalando le gerarchie di Allegri

Pare sia audace sull’amata tavola da surf: come sulla fascia, Federico cerca sempre la corrente migliore. Federico Bernardeschi, surfista mancato ed esterno fatto e finito, ama cavalcare le onde: è più di un hobby, resiste come uno dei ricordi più belli delle ultime vacanze. Le onde viste all’inizio a Torino sembravano alte, addirittura troppo per gli scettici che dubitavano del suo talento. Ma, nonostante l’affollamento nel mare bianconero, l’esterno ex Fiorentina ha imparato a stare in questo mare: un sacrificio dopo l’altro, sta scalando le gerarchie dentro alla Juventus. Il costante ingresso dalla panchina è per Allegri un’arma impropria per dare energia, aggiungere pepe, ma Max da un po’ lo considera pronto per iniziare a vestire con frequenza l’abito del titolare. Ieri ha ammesso che, stasera, nella prima di Coppa Italia contro il Genoa, l’appassionato di surf starà in mare dall’inizio e sarà la quarta volta in questo primo anno bianconero. In due delle altre tre occasioni (mai per 90′), Berna ha pure segnato: a Bergamo con un tap in da centravanti, all’Allianz contro la Spal con un sinistro di volo. Un colpo di istinto, dote ammirata spesso in allenamento. A Genova, in una partita iniziata bene e finita malissimo contro la Samp, era invece partito come vice-Dybala. Stavolta dovrà duettare con l’argentino: in qualche modo, cercherà di aiutare Paulo a “risentire” l’onda, a sincronizzarsi con la natura come ai bei tempi.
TRA LE ONDE — Avrebbe voluto sfidare l’amicone dei ritiri in Nazionale, un altro con lo stesso spirito sbarazzino: il turnover di Ballardini impedirà, però, a Bernardeschi il rendez-vous con Mattia Perin. Fede sperava di trovarsi di fronte il portiere genoano, annunciato però in panchina: tra i due c’è un’amicizia sincera, rinsaldata in maglia azzurra. Con quella bianconera, invece, il 23enne carrarino ha convinto Max grazie a una caratteristica innata: la capacità di “decidere”, la naturalezza nell’essere dentro alla gara in pochi istanti. Poi, oltre a test aerobici assai positivi, conta una grande versatilità: Max sta creando una creatura cangiante e, per comporre e scomporre, ha bisogno di giocatori multi-dimensionali come Berna. Oggi potrebbe iniziare a surfare a destra, anche se l’ex viola si muove con disinvoltura anche dall’altro lato, dove può spostare la palla verso il centro e calciare subito con il sinistro. In caso di necessità, resta l’opzione-mezzala, vista l’ultima volta nell’incubo svedese per la Nazionale a San Siro: non era la serata giusta per dimostrare affidabilità qualche metro più indietro. Quella sera Berna ha pianto e dal giorno dopo è tornato a faticare: è consapevole che toccherà alla sua generazione rialzare questo calcio malandato. Nello stesso tempo, dovrà scalare la Juventus, ma con pazienza: oggi sarà titolare, poi arriveranno altre panchine. Lo sa, è preparato, l’ha imparato pure da “Point Break”, film cult per chi ama le onde: “Il surf è uno stato mentale, dove prima ti perdi e poi ti ritrovi”, diceva il protagonista.
Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

<img itemprop=”image” src=”http://images2.gazzettaobjects.it/methode_image/2017/12/20/Calcio/Foto%20Calcio%20-%20Trattate/7796700177d1d8d948768f14584627ef_169_l.jpg?v=201712201221″>

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , , | Leave a comment

Calcio: il Citta’ S.Agata pesca in Coppa il Paternò e cede Longo e Presti all’Igea

Si è svolto qualche ora fa presso il comitato regionale il sorteggio per quanto riguarda le gare di andata e ritorno delle semifinali di Coppa Italia regionale. Il Città di S.Agata è accoppiato al Paternò, mentre l’altro match metterà di fronte Mazara e Licata. La squadra di Bellinvia giocherà la gara di andata al “Micale” di Capo d’Orlando mercoledì 20 dicembre. Il ritorno è previsto al “Falcone Borsellino” mercoledì 10 gennaio 2018. Nel frattempo la societa’ ha ceduto due giocatori all’Igea Virtus che ha ufficializzato il tesseramento di Tonino Longo e Fabio Presti. Longo, centrocampista classe 1993, cresciuto nelle giovanili del Catania, torna in maglia giallorossa dopo le precedenti esperienze in Eccellenza con le maglie di Rocca e Città di S.Agata, squadra con la quale ha disputato la prima parte di stagione. Presti, centrocampista juniores classe 1999, anche lui prelevato dal Città di S.Agata, ha disputato le ultime due stagioni di Eccellenza. Entrambi originari di Barcellona P.G., i neo giallorossi rappresentano due validi elementi per aumentare qualitativamente e numericamente l’organico di mister Giuseppe Raffaele. In uscita, invece, dopo i due precedenti addii di Raoul Vaccaro e Gianluca Raia, il club ha definito la cessione del centrocampista Marco Ciancimino, classe 1999, al Marsala, formazione di Eccellenza.
La società – conclude il comunicato – resterà vigile sul mercato fino alla chiusura della sessione invernale fissata per venerdì 15 dicembre.
RECUPERO COPPA ITALIA PROMOZIONE – Mercoledì ore 14.30
Stefanese-Gangi (and. 2-2)
COPPA SICILIA 1^ CATEGORIA – Mercoledì ore 14.30
Acquedolci-Real Campofelice (and. 1-0)
Aquila-Nuova Azzurra (and. 0-0)
San Basilio-Torrenovese (and. 2-1)
Sporting Taormina-S.Domenica Vittoria (and. 2-1)
Umbertina-Due Torri (and. 1-2)
Virtus Milazzo-Pompei (and. 2-1)
RECUPERO 2^ CATEGORIA – Mercoledì ore 14.30
GIRONE C
Nasitana-AlcaraVuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Bologna, Verdi giura fedeltà. “A gennaio non mi muovo”

L’attaccante rossoblù blinda la sua permanenza a Bologna almeno fino a fine stagione: “Potrei restare anche a lungo”

Simone Verdi

Bologna, 12 dicembre 2017 – Talento puro, cristallino, indifferentemente con entrambi i piedi: Simone Verdi sta entrando, grazie alle sue giocate, nel cuore dei tifosi rossoblù. E ora tutti sperano che nessuna big lo strappi via dalla maglia del Bologna. Per il momento il pericolo non sussiste, almeno fino a fine stagione. Lo ha ammesso lo stesso attaccante all’evento benefico ‘La partita della stella’ tenutosi ieri sera a Modena: “La mia volontà è quella di rimanere a Bologna, a gennaio non mi muovo – ha ammesso a Sky – In questa squadra e in questa città sto davvero bene e non è affatto escluso che io resti per altri anni. Questo però non è il momento di pensare al mercato perché siamo ancora rammaricati per la sconfitta di Milano in cui potevamo portare a casa almeno un punto e domenica arriva la Juve, contro cui servirà una partita perfetta”. Rientrato prepotentemente in odor di nazionale, Verdi spera nella chiamata azzurra: “Tocca a me dimostrare di poterci stare, è il campo a parlare e se continuerò a fare bene il c.t. potrebbe tornare a chiamarmi. Allenatori importanti nella mia carriera? Il primo a credere in me è stato Ventura, poi Sarri e infine Donadoni. Con lui ho raggiunto la maturità che cercavo”.

DI FRA: TORNO PRESTO – Nel girone di ritorno, oltre alle conferme di Verdi e alla ritrovata verve di Destro, il Bologna potrà contare anche sull’apporto del rientrante Federico Di Francesco. Il figlio dell’allenatore della Roma ha già iniziato il suo percorso riabilitativo in campo, per gennaio conta di essere nuovamente pronto: “Il mio desiderio è quello di tornare il prima possibile – ha affermato – Però non voglio dire nulla sui miei tempi di recupero anche perché il mio è un percorso fatto di sensazioni. Le cose stanno comunque andando bene”. Schietto invece sul campionato fatto fino a qui dalla squadra: “Devo dire che in questa stagione abbiamo meno paura e più consapevolezza – ha sentenziato – Giochiamo alla pari contro le big, tanto che con Napoli e Inter meritavamo di più e anche con il Milan abbiamo disputato una buona partita. Il nostro è un buon campionato ma dobbiamo proseguire e dare continuità. Europa? Solo il percorso che faremo ci dirà dovremo potremo arrivare, noi abbiamo solo il compito di continuare a lavorare duro per migliorare”. Buone notizie anche dall’infermeria. Gli esami strumentali a cui si è sottoposto Mbaye, fermato prima della partita di Milano da un guaio muscolare, non hanno evidenziato lesioni. Qualche giorno di allenamenti differenziati e il senegalese potrà tornare regolarmente in gruppo.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Spalletti, c’è chi tenta ‘colpi gobbi’

 © ANSA

(ANSA) – MILANO, 11 DIC – “Sentirmi sempre dire che dipende sempre dal palo… Ma è un gioco, sono pieno di amici tifosi di altre squadre. Mi dicono ‘io non ce l’ho con te ma voglio che l’Inter perda’ e poi c’è chi ha detto che contro il Chievo non avremmo vinto e tenta ‘il colpo gobbo” Lo dice il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti, alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Pordenone, tornando a parlare della partita contro la Juventus e delle parole pubblicate ieri su Instagram.
“Molti non danno il giusto merito a questi calciatori, per quella che è disponibilità – aggiunge Spalletti – e professionalità verso questi colori e questa maglia”.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Pordenone, a San Siro in maglia bianca per rappresentare la città

Pordenone, a San Siro in maglia bianca per rappresentare la città

Il Pordenone sui propri profili social ha svelato la maglia che indosserà nella sfida di domani sera contro l’Inter in Coppa Italia. Niente neroverde, i colori sociali del club, ma una maglia speciale che rappresenta la città di Pordenone, bianca con inserti rossi e il logo del Comune sul cuore al posto di quello della società.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , , | Leave a comment

Chevanton, tripletta all’esordio in terza categoria

L’attaccante uruguaiano, 37 anni, ha anche colpito un palo e procurato un rigore

  • CONDIVIDI

Una favola di quelle di cui il calcio ogni tanto ha bisogno, una storia di passione per il gioco che va oltre le ambizioni, la serie in cui si gioca, l’età, perché “il calcio è bello ad ogni latitudine” come ha scritto su Twitter Ernesto Chevanton dopo il suo debutto 2.0 in terza categoria.

A tre anni dall’addio al calcio l’attaccante uruguaiano ha infatti deciso di tornare a mettersi in gioco in terza categoria, nella sua Lecce, nell’Heffort Soccer Dream di Parabita del suocero Pasquale Bruno, ed è stato un ritorno col botto: è rimasto in campo per novanta minuti, ha segnato una tripletta, ha preso un palo e si è procurato un calcio di rigore, che ha lasciato calciare ad un compagno. La Nuova Andrano è stata asfaltata 5-0 e i tifosi del Parabita – circa trecento i presenti allo stadio – sono già pazzi di lui.

L’ex attaccante del Lecce (5 stagioni in tutto e 59 gol), che per sua scelta con la Parabita disputerà solo le gare interne nell’impianto-gioiello Heffort, non ha nascosto la propria gioia per un debutto da sogno, con il solito numero 19 sulle spalle: “Ringrazio tutti i miei compagni e il mister – ha scritto su Insagram dopo il match – Mi son divertito. Giocare per 90′ in Terza Categoria è stato bellissimo, in più andando a segno tre volte. E comunque – ha concluso scherzando sulla sua nuova maglia – il dettaglio è sempre giallorosso“.

A settembre, annunciando il suo rientro in campo tramite Facebook, Chevanton aveva detto: “Dobbiamo salire“. Col suo talento e i suoi gol la missione è possibile.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , | Leave a comment

Arthur con la maglia del Barcellona, il Gremio si rivolge alla Fifa

Una foto pubblicata da Globoesporte in cui il 21enne centrocampista del Gremio, Arthur, indossa la maglia del Barcellona, ha scatenato le voci di un possibile trasferimento del giocatore al club catalano. Il Barcellona, attraverso la sua segreteria tecnica, aveva seguito il giocatore in questi giorni in cui giocava la finale della Coppa Libertadores, al termine della quale è stato eletto miglior giocatore.

Secondo Globoesporte, il Barcellona si è incontrato venerdì con il rappresentante del centrocampista, Jorge Machado, che ha confermato.

La clausola rescissoria è fissata in 50 milioni di euro e il suo contratto scade nel 2021. Il Gremio non avrebbe intenzione di liberarsi del calciatore almeno fino alla fine della Coppa del Mondo per club. Inoltre, il club brasiliano si è lamentato del modo di agire del cub spagnolo.

“Nessuno del Barcellona ci ha contattato”, ha detto il vicepresidente Odorico Román. “Machado ci ha informato che il rappresentante del Barça voleva incontrare la famiglia di Arthur, ma la foto con la maglia del Barca sembra superflua, quindi andiamo alla FIFA per avere spiegazioni”.

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , , | Leave a comment

Cuper: “Il Real Madrid segue Salah”

 © ANSA

Il Real Madrid è sulle tracce di Mohamed Salah. Lo ha svelato il ct dell’Egitto, la nazionale del’attaccante del Liverpool: “Ho avuto conferma di ciò che mi avevano detto e cioè che il Real Madrid è interessato a Salah”, ha detto Cuper parlando alla TV egiziana ‘ON Sport’, a proposito delle indiscrezioni riportate dal britannico ‘Daily’ Star.
“”Oggi Salah è nel pieno della maturità e vive una situazione incredibile” in questo momento, ha aggiunto l’ex tecnico dell’Inter che ha portato l’Egitto a qualificarsi per la fase finale del Mondiale in Russia. Acquistato la scorsa estate dalla Roma per 42 milioni più 8 di bonus, l’attaccante egiziano ha avuto un impatto impressionante con la Premier (dove aveva già esordito quattro anni fa con la maglia del Chelsea) ed è attualmente il capocannoniere con 12 reti (più altre 5 segnate in Champions in complessive 22 partite).

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Posted in Maglie Calcio Poco Prezzo | Tagged , , | Leave a comment